Trimestre in contrazione per Novartis
Trimestre in contrazione per Novartis (keystone)

Novartis soffre i generici

Calo dell'utile nel secondo trimestre del colosso basilese della farmaceutica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Risultato in leggero calo, nel secondo trimestre dell’anno, per il gigante farmaceutico basilese Novartis. Una delle cause è da ricercare, dichiara l’azienda in una nota, nella concorrenza dei farmaci generici. L’utile è quindi sceso del 3% a 1,81 miliardi di dollari o 1,78 miliardi di franchi.

In diminuzione anche la cifra d’affari (di circa il 2% a 12,47 miliardi di dollari) e il risultato operativo (nella misura delll'8% e a 2,09 miliardi di dollari). La performance trimestrale è comunque risultata superiore a quanto atteso dalle previsioni degli analisti.

La concorrenza dovuta ai farmaci generici e i movimenti di prezzo hanno avuto un impatto negativo di, rispettivamente, 6 e 1 punto percentuale. Il maggior impatto lo ha avuto la perdita di esclusività di un medicamento per il trattamento del cancro negli Stati Uniti: il generico di Gleevec ha portato un calo della specifica divisione dell’azienda di oltre il 6%.

ATS/Swing

Condividi