La direttrice generale del FMI Kristalina Georgieva (©Keystone)

Tassare i ricchi per aiutare la ripresa

È la proposta del Fondo monetario internazionale per ridurre le disuguaglianze esacerbate dal coronavirus e rilanciare un'economia più forte e inclusiva

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I redditi alti e le aziende che hanno guadagnato con la pandemia di Covid-19 dovrebbero pagare più tasse in segno di solidarietà nei confronti di coloro che sono stati più colpiti dalla crisi sanitaria e per aiutare la ripresa economica. È la proposta del Fondo monetario internazionale (FMI) per ridurre le disuguaglianze esacerbate dal coronavirus e rilanciare un'economia più forte e inclusiva.

Un'imposta "temporanea" sui redditi alti e sul patrimonio aiuterebbe ad "accumulare le risorse necessarie per migliorare l'accesso ai servizi di base e rafforzare le reti di sicurezza sociale", afferma il Fondo che, nel Fiscal Monitor, invita i paesi anche a procedere con una riforma del sistema di imposizione fiscale sia a livello nazionale sia a livello internazionale.

In questo quadro l'istituto di Washington ribadisce il proprio sostegno alla proposta statunitense al G20 di una "minimum tax" globale sulle multinazionali per evitare una "corsa al ribasso" e che la concorrenza fra i paesi si giochi solo sul fronte delle tasse.

Condividi