Anche questo è un modo per onorare le vittime dell'oscurantismo
Anche questo è un modo per onorare le vittime dell'oscurantismo (keystone)

A ciascuno il suo Charlie

A ruba il numero 1'178, il "giornale dei superstiti"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono andati esauriti in un battibaleno i 3 milioni di copie del numero 1178 di Charlie Hebdo, quello pubblicato a una settimana dall'assassinio dei suoi vignettisti più noti e di altri membri della redazione, rimasta decimata.

Le file d'attesa ai chioschi di tutta la Francia si sono formate ancor prima dell'apertura. Nella parigina Gare de l'Est, ad esempio, il "giornale dei superstiti" era già sparito dagli scaffali alle 6.40. Sulla pagina di Facebook intitolata "Mercoledì prossimo comprerò Charlie Hebdo" in moltissimi hanno raccontato le loro peripezie per vincere la scommessa.

Di fronte al numero di richieste e per evitare speculazioni (c'è chi ha rimesso in vendita per decine di migliaia di euro l'esemplare appena conquistato) è stata annunciata una nuova cospicua tiratura. Gli edicolanti verranno riforniti tutti i giorni fino al 19 gennaio e poi quest'edizione del periodico resterà sul mercato per altre settimane. Nel frattempo, in 200’000 hanno sottoscritto un abbonamento. E pensare che prima della strage, raramente il periodico superava quota 30'000 e non poteva contare che su 10'000 sottoscrittori.

ANSA/dg 

Dal TG20

 

Condividi