A scuola, a Wuhan

Sono 1,4 milioni gli alunni che hanno iniziato l’anno scolastico a Whuan, l’epicentro della pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le misure igieniche sono rigide, imponenti e tecnologiche: all’entrata di molte scuole accanto ai lavandini per lavarsi le mani, sono stati montati tunnel “high-tech” che “scannerizzano” gli studenti. In classe solo banchi singoli sui quali bambini e ragazzi studiano e mangiano. È il loro piccolo mondo personale e protetto. La mascherina è obbligatoria. Solo durante le ricreazioni i più piccoli tornano bambini, niente mascherina e giochi liberi, mentre i più grandi trovano la libertà grazie ad un pallone. Come ovunque nel mondo.

FP
Condividi