Nato a Torino nel 1928, Piero Angela aveva iniziato la sua attività giornalistica alla RAI come cronista radiofonico, per poi divenire inviato e conduttore del Telegiornale
Nato a Torino nel 1928, Piero Angela aveva iniziato la sua attività giornalistica alla RAI come cronista radiofonico, per poi divenire inviato e conduttore del Telegiornale (ansa)

Addio a Piero Angela

Il noto giornalista italiano, personalità di spicco nel campo della divulgazione scientifica e tecnologica, è morto all'età di 93 anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Piero Angela è morto. Il noto giornalista televisivo, personalità di spicco segnatamente nell'ambito della divulgazione scientifica e tecnologica, si è spento all'età di 93 anni.

"Buon viaggio papà", ha scritto il figlio Alberto sui suoi profili social annunciando la scomparsa del padre. Nato a Torino nel 1928, Piero Angela aveva iniziato la sua attività giornalistica alla RAI come cronista radiofonico, per poi divenire inviato e conduttore del Telegiornale.

La sua grande notorietà è legata ai suoi programmi sulla scienza, da Quark a Superquark solo per citare i più importanti, con i quali ha fondato per la televisione italiana una solida tradizione documentaristica. Piero Angela è stato anche autore di diversi libri, sempre di carattere divulgativo. Risale invece al 2017 la pubblicazione della sua autobiografia intitolata "Il mio lungo viaggio".

Il ministro della cultura italiano Dario Franceschini, commentando la scomparsa, ha reso omaggio ad Angela, definendolo "un grande divulgatore, un uomo di scienza e di cultura che, sfruttando le possibilità del servizio pubblico televisivo, ha permesso a intere generazioni di italiani di avvicinarsi alla scienza e comprenderne i segreti".

In un messaggio di commiato dal suo pubblico, pubblicato dopo l'annuncio della scomparsa sui profili social del programma Superquark, Angela ha scritto: "Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano (...) A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio".

"Esprimo le mie condoglianze più sentite e la mia vicinanza alla sua famiglia, sottolineando che scompare un grande italiano cui la repubblica è riconoscente, ha dichiarato in un messaggio di cordoglio il capo dello Stato italiano Sergio Mattarella.

È morto Piero Angela

È morto Piero Angela

TG 12:30 di sabato 13.08.2022

In memoria di Piero Angela, Laser di Rete Due ripropone un'intervista con lui realizzata nel 2020  (clicca sul link qui in basso) dalla collega Tiziana Conte

IL LUNGO VIAGGIO DI  PIERO ANGELA

 

ANSA/ARi
Condividi