L'esterno della moschea di Kandahar dove è avvenuto l'attacco
L'esterno della moschea di Kandahar dove è avvenuto l'attacco (keystone)

Afghanistan, nuova strage in una moschea

Un'esplosione a Kandahar ha provocato almeno 37 morti tra i fedeli sciiti - Si tratterebbe di un attacco kamikaze

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un'esplosione ha colpito una moschea sciita nella città di Kandahar, in Afghanistan, durante la preghiera del venerdì, che solitamente è molto affollata. Secondo le prime informazioni, ci sarebbero almeno 37 morti e decine feriti. Alcuni testimoni riferiscono di tre esplosioni diverse tutte all'interno della stessa moschea. Uno dei portavoce talebani ha dichiarato che si è trattato di un attentato suicida, anche se per il momento non ci sono state rivendicazioni.

La moschea è frequentata dalla minoranza sciita che spesso è stata bersaglio di attacchi da parte del sedicente Stato Islamico. Soltanto una settimana fa, l'IS ha rivendicato l'attentato suicida nella moschea di Kunduz in cui sono morte 46 persone, sempre durante la preghiera del venerdì.

L'attacco ha provocato shock e terrore tra i membri della minoranza sciita, e minano la credibilità del governo talebano che afferma di aver ristabilito la sicurezza nel Paese dopo la presa del potere in agosto.

AP/AFP/eb
Condividi