Tifosi con regolare biglietto hanno atteso ore e visto solo metà della partita (reuters)

"Alla finale in migliaia senza biglietto"

La prefettura francese punta il dito contro i tifosi del Liverpool senza tagliando, per i disordini prima dell'atto conclusivo di Champions League

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Centocinque persone sono state fermate e di queste 39 poste in detenzione dalla polizia francese in seguito ai disordini verificatisi sabato sera prima della finale di Champions League di calcio tra Liverpool e Real Madrid, cominciata con oltre mezz'ora di ritardo e vinta poi dagli spagnoli per 1-0. Il nuovo bilancio è stato reso noto dal Ministero dell'interno. Quello precedente della prefettura era di 68 fermati.

Il ministro dell'interno Gérald Darmanin - come le stesse autorità giudiziarie - ha puntato il dito contro il comportamento di migliaia di tifosi inglesi, presentatisi allo Stade de France privi di biglietto o con tagliandi falsi, con i quali non sono riusciti a superare i tornelli dello Stade de France. Una parte di essi ha deciso di penetrare nell'impianto con la forza, scalando le recinzioni. Le forze dell'ordine sono intervenute e ci sono stati brevi scontri, durante i quali gli agenti hanno fatto uso anche di gas lacrimogeni e spray al pepe.

 

È stato così perturbato anche l'accesso di una parte dei sostenitori dei "Reds" che invece disponevano di regolare biglietto e che già attendevnao da ore. Alcuni hanno potuto raggiungere il loro posto solo verso la fine del primo tempo.

L'andamento descritto dalle autorità francesi è confermato in larga misura anche dalla UEFA, che ha però espresso anche solidarietà nei confronti delle persone senza nessuna colpa rimaste coinvolte nei disordini. Le procedure messe in atto alle entrate dovranno essere riesaminate ed è quanto ha chiesto anche il club britannico, che si dice estremamente deluso delle carenze organizzative emerse prima del "match più importante del calcio europeo".

 

Secondo la prefettura tutto è andato bene, invece, nelle due fan zone separate create per le migliaia di tifosi delle due squadre giunte nella capitale francese pur sapendo che non avrebbero potuto assistere alla sfida dal vivo. Nonostante la sconfitta dei loro beniamini, anche gli inglesi hanno lasciato la Cours de Vincennes senza creare problemi.

Il bilancio della giornata della finale comprende anche 238 persone prese a carico dai servizi di soccorso per i motivi più vari, dall'ebrietà a piccoli incidenti, fino all'intossicazione da gas lacrimogeno.

 
Condividi