Angela Merkel
Angela Merkel (keystone)

Angela "piange le vittime"

La cancelliera sul presunto attentato di Berlino: "Sgomenta". Hollande: "Solidarietà". Ayrault: "Spaventato". Tusk: "Rattristato"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La cancelliera tedesca Angela Merkel "piange le vittime" del presunto attentato al mercatino di Natale di Berlino che ha visto un camion schiantarsi contro la folla raccolta ed uccidere 9 persone e ferirne 50 secondo un bilancio provvisorio. Attraverso il suo portavoce Steffen Seibert, si è detta "sgomenta". "Siamo in lutto per i morti e ci auguriamo che i tanti feriti possano essere aiutati", ha scritto Seibert sul suo account Twitter.

"È una serata terribile per Berlino e per il nostro paese che rende sgomento me e tante persone". Lo ha detto il presidente della Repubblica tedesca Joachim Gauck. "Anche se non sappiamo ancora molto sui retroscena di quanto avvenuto sono vicino alle vittime, ai parenti e a tutte le persone che temono per familiari e amici", ha aggiunto.

"Esprimo solidarietà e cordoglio alla Merkel, al popolo tedesco e alle famiglie delle vittime di Berlino": lo scrive su Twitter il presidente francese, Francois Hollande.

"Notizie scioccanti da Berlino. L'Europa ancora una volta colpita. I nostri pensieri sono con tutte le vittime e le loro famiglie". Così l'Alto rappresentante UE Federica Mogherini su Twitter.

"Sono spaventato per le notizie in provenienza da Berlino e pienamente solidale con i nostri amici tedeschi": lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri francese, Jean-Marc Ayrault.

"Profondamente rattristato dalle notizie di morti al mercato di Natale di Breitscheidplatz. I miei pensieri sono con le vittime. L'Europa è pronta ad aiutare". Così il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk su Twitter.

La Casa Bianca "condanna nel modo piu' forte quello che appare essere stato un attacco terroristico in un mercatino di Natale a Berlino" ed esprime le sue condoglianze ai famigliari delle vittime, al popolo e al Governo tedesco. "Abbiamo contattato i dirigenti tedeschi, siamo pronti a fornire assistenza", ha proseguito. "La Germania e' uno dei nostri piu' stretti e forti alleati e noi stiamo con Berlino nella lotta contro coloro che mettono nel mirino il nostro modo di vivere e minacciano le nostre societa'", ha aggiunto.

ats/joe.p.

Condividi