Sfollati (Foto archivio Keystone)

Asia Centrale, una tregua fragile

Sono proseguiti nella notte tra venerdì e sabato gli scontri al confine tra Kirghizistan e Tagikistan

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È una tregua fragile quella raggiunta venerdì da Kirghizistan e Tagikistan, dopo giorni di scontri lungo l’estesa linea di confine che divide i due paesi.

Le parti si accusano a vicenda di non averla rispettata: colpi di artiglieria sarebbero stati esplosi da entrambi i fronti. Nella notte inoltre, il Ministero della salute kirghizo ha annunciato che almeno 24 persone sono morte nella regione di Batken, nel sud-ovest. Una trentina è rimasta ferita e sono decine di migliaia le persone sfollate.

Le tensioni tra le due nazioni dell’Asia Centrale risalgono agli anni Novanta e sono legate a questioni territoriali.

AFP/AlesS
Condividi