Baldwin dopo aver fornito la sua testimonianza (keystone)

Baldwin: "Ho il cuore spezzato"

L'attore devastato per aver accidentalmente ucciso sul set di "Rust" la direttrice della fotografia - Dimesso il regista che era rimasto ferito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Alec Baldwin ha rotto per la prima volta il suo silenzio venerdì, il giorno dopo aver ucciso Halyna Hutchins, sul set del film "Rust" da lui interpretato e prodotto. La donna è stata colpita con un'arma di scena, a quanto si ipotizza caricata per errore con proiettili veri.

L'attore di 63 anni ha detto di avere "il cuore spezzato". "Mi mancano le parole per esprimere il mio stupore e la mia tristezza per questo tragico incidente", ha scritto su Twitter, assicurando la sua collaborazione agli inquirenti e dicendo di essere in contatto con il marito della vittima, una 42enne direttrice della fotografia, per offrirgli tutto il suo sostegno. La star conosciuta per le sue apparizioni in "Caccia a ottobre rosso" e nella serie "30 Rock", per non citarne che un paio, è stata vista in lacrime dai reporter di un giornale locale, subito dopo aver rilasciato la sua testimonianza.

 

A sua volta ferito sulla scena del western, che si sta girando in un ranch nel New Mexico, il 48enne regista Joel Souza è stato invece nel frattempo già dimesso. Lo ha reso noto un'altra protagonista della pellicola, Frances Fisher.

Le riprese sono state naturalmente interrotte per una durata indeterminata, mentre l'inchiesta è in corso. L'ufficio dello sceriffo di Santa Fe ha confermato in un comunicato che almeno per il momento non sono state formulate accuse nei confronti di nessuno e non ci sono stati arresti. Baldwin "si è presentato spontaneamente, è stato interrogato e poi lasciato libero di andarsene", ha detto un portavoce.

 

ATS/pon
Condividi