La decisione di Johnson fa seguito all’ondata di dimissioni, oltre 50, dei suoi ministri
La decisione di Johnson fa seguito all’ondata di dimissioni, oltre 50, dei suoi ministri (keystone)

Boris Johnson verso l'uscita di scena

Il premier britannico dovrebbe annunciare oggi le proprie dimissioni da capo del partito conservatore dopo le tante defezioni dal suo governo; rimarrà primo ministro fino all’autunno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Boris Johnson non sarà più il capo del partito conservatore britannico ma dovrebbe rimanere primo ministro fino all’autunno, per garantire probabilmente il passaggio di consegne al suo successore. Lo riporta oggi la BBC, specificando che oggi farà un discorso ai cittadini del Regno Unito.

Giornalisti e fotografi iniziano ad accalcarsi davanti al numero 10 di Downing Street, in attesa delle dichiarazioni di Johnson
Giornalisti e fotografi iniziano ad accalcarsi davanti al numero 10 di Downing Street, in attesa delle dichiarazioni di Johnson (keystone)

La decisione di Johnson segue l’ondata di dimissioni, oltre 50, dei suoi ministri. Questi denunciano le scarse doti di capo del primo ministro, la cui carriera è stata segnata da innumerevoli scandali. Ultimo in ordine di tempo quello del membro del parlamento Christopher Pincher, accusato di aver molestato due uomini mentre era ubriaco.

Si attende ora di conoscere chi sarà il successore di Boris Johnson alla guida del partito, con la ministra degli esteri Liz Truss e Jeremy Hunt in testa nei sondaggi.

 
BBC/JKM
Condividi