Johnson ha ribadito di non volere un rinvio della Brexit
Johnson ha ribadito di non volere un rinvio della Brexit (keystone)

Brexit, Londra chiede la proroga

Il premier Johnson, costretto dal Parlamento, manda la richiesta a Bruxelles, ma non firma la lettera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il premier britannico Boris Johnson ha inviato una richiesta di proroga della Brexit all'Unione Europea, senza tuttavia firmare la lettera. Lo ha confermato il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk in un tweet, affermando di aver ricevuto la richiesta.

 

Johnson tuttavia ha allegato un altro messaggio in cui si dice contrario al rinvio della Brexit. Il premier aveva tempo fino a mezzanotte per mandare la richiesta di proroga a Bruxelles. Lo impone la legge anti-no deal approvata a settembre dai suoi oppositori in Parlamento per obbligarlo a farlo, laddove un accordo di divorzio non fosse stato ratificato entro le 23.00 di sabato.

Brexit di nuovo in bilico

Brexit di nuovo in bilico

TG 20 di sabato 19.10.2019

 

Cosa che infatti è accaduta, poiché nella seduta straordinaria della Camera dei comuni, convocata appositamente sabato per far votare i parlamentari sull'accordo per l'uscita del Regno Unito dall'UE, è stato approvato un emendamento che chiede di rinviare il voto finché l'intera legislazione necessaria per attuare la Brexit non sarà approvata.

Johnson scrive a Bruxelles due lettere

Johnson scrive a Bruxelles due lettere

TG 12:30 di domenica 20.10.2019

 
ANSA/Reuters/eb
Condividi