Brexit in stallo

TG di sabato 05.12.2020

Brexit, accordi sospesi

Il tempo stringe e Unione Europea e Regno Unito non sono riusciti a trovare un'intesa; speranze appese a una riunione telefonica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sospesi a causa di "significative divergenze". Stiamo parlando dei negoziati sugli accordi tra Unione Europea e Regno Unito. Il capo negoziatore europeo, Michel Barnier, annunciando il nulla di fatto, ha lasciato ieri, venerdì, Londra per rientrare a Bruxelles. Ora la speranza è di trovare un’intesa in extremis, attraverso un vertice telefonico tra il premier britannico Boris Johnson e la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen previsto per oggi.

 

L’accordo post-Brexit quindi rimane ancora nel limbo. Restano insuperate le divergenze sugli ultimi tre punti contesi, ossia: le quote sulla pesca nei mari del Nord, gli aiuti di stato e il meccanismo di risoluzione delle controversie. Uno stallo permanente che ha consigliato le parti a sospendere le trattative, lasciando che sia la politica a cercare una via d’uscita.

A partire dal primo gennaio del 2021 finisce il periodo di transizione e Londra si troverà fuori dal mercato unico e dall’unione doganale.

 
TG/AlesS
Condividi