Da sinistra a destra Andrew Cuomo, dimessosi in agosto dalla carica di governatore di New York, e il fratello Chris, finora giornalista di punta della CNN
Da sinistra a destra Andrew Cuomo, dimessosi in agosto dalla carica di governatore di New York, e il fratello Chris, finora giornalista di punta della CNN (keystone)

Chris Cuomo licenziato in tronco

La CNN ha sciolto il rapporto di lavoro con l'anchorman, già sospeso da alcuni giorni. Spunta ora anche contro di lui un'accusa di molestie sessuali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La CNN ha licenziato sabato con effetto immediato il suo giornalista di punta, Chris Cuomo.

Il network statunitense si era rivolto ad uno studio legale esterno per valutare il ruolo svolto dal noto anchorman nella difesa del fratello Andrew dalle accuse di aver molestato, quando era governatore di New York, una decina di dipendenti.

Nei giorni scorsi Cuomo era stato sospeso alla luce di nuovi documenti processuali nell'inchiesta sul fratello, dimessosi in agosto sull'onda delle accuse dalla carica di governatore. Dalle carte era emerso un ruolo attivo del conduttore nella gestione della strategia comunicativa.

Ma dietro la decisione della televisione statunitense spunta ora, come si è appreso domenica pomeriggio, anche un'accusa di molestie sessuali rivolta proprio al giornalista. È quanto riferisce il New York Post. Un'avvocata ha informato l'emittente su quest'accusa, mossa da una ex collega di un altro network e non collegata alla vicenda del fratello Andrew.

 
Condividi