La sala del Consiglio a Strasburgo
La sala del Consiglio a Strasburgo (keystone)

Corruzione al Consiglio d'Europa

Un rapporto rafforza i sospetti di tentativi di condizionamento da parte dell'Azerbaigian

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Diversi membri ed ex membri Consiglio d'Europa, assemblea composta da 324 parlamentari di 47 diversi paesi fra cui la Svizzera, i 28 dell'UE ma anche la Russia e la Turchia, sono fortemente sospettati di essersi fatti corrompere per bloccare risoluzioni critiche nei confronti dell'Azerbaigian e in particolare quella del 2013 sulla situazione dei prigionieri politici azeri.

Sono queste le conclusioni dell'inchiesta condotta sul cosiddetto "Caviargate", contenute in un rapporto di 200 pagine presentato domenica dai tre magistrati incaricati di condurla.

Fra i deputati di Strasburgo che si sarebbero visti offrire caviale, tappeti e notti in lussuosi alberghi di Baku figurano anche due esponenti conservatori tedeschi.

Privo di effettivi poteri legislativi, il Consiglio d'Europa dibatte di difesa della democrazia e dei diritti umani, riunendosi quattro settimane all'anno.

pon/AFP

Condividi