Crolla una diga in Siberia

L'acqua ha travolto le strutture in cui dormivano dei minatori: 15 morti e sei dispersi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il crollo di una diga nei pressi di una miniera d'oro in Siberia ha provocato almeno 15 morti, mentre altre sei persone risultano disperse. Secondo le autorità russe, il crollo dello sbarramento sul fiume Seïba, nella regione di Krasnoïarsk, ha inondato le strutture dove dormivano i minatori, nella notte fra venerdì e sabato.

La diga sarebbe stata costruita senza rispettare i regolamenti e le autorità dichiarano che non erano a conoscenza della sua esistenza. È stata avviata un'indagine penale per violazione delle norme di sicurezza.

La Russia è uno dei principali produttori mondiali di oro, la maggior parte proveniente da grandi miniere industriali. Ma parte dell'estrazione avviene anche in miniere nei pressi dei corsi d'acqua, come in questo caso.

I minatori lavoravano per una compagnia privata, la Sibzoloto, che non ha ancora rilasciato commenti sull'accaduto.

AFP/ANSA/eb
Condividi