I tecnici della città hanno dovuto spegnere i server e i computer urbani (kkeys)

Cyberattacco a New Orleans

Il sindaco della città ha dichiarato lo stato d'emergenza. Sul caso indagano i servizi segreti e l'FBI

La città di New Orleans ha dichiarato lo stato di emergenza in seguito a un cyberattacco che ha colpito la città e che ha costretto le autorità locali a spegnere i server e i computer della città per precauzione.

Secondo quanto riportato dal sito della CNN, primi tentativi di phishing e attività sospette sono stati rilevati sulla rete della città intorno alle 5.00 del mattino, ora locale. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il responsabile del sistema informatico della città Kim LaGrue. I tecnici del Dipartimento di tecnologia e informatica della città hanno dovuto disattivare i sistemi urbani, secondo quanto riferito dall'Ufficio per la sicurezza interna e la preparazione alle emergenze di New Orleans in una serie di tweet.

L'atto non è stato ancora rivendicato e non è stato richiesto nessun riscatto. Sull'incidente indagano l'FBI e i servizi segreti.

not/Bleff
Condividi