(Keystone)

Due russi e uno statunitense nello spazio

In un momento di forti tensioni geopolitiche un razzo russo Soyuz porta un equipaggio misto verso la Stazione spaziale internazionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un razzo Soyuz è partito mercoledì dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, alla volta della Stazione spaziale internazionale (ISS) con a bordo uno statunitense e due russi, in mezzo alle tensioni per l'offensiva in Ucraina. Il decollo è stato trasmesso in diretta congiunta sui siti web delle agenzie spaziali statunitense e russa. Il Soyuz è decollato in orario alle 15.54 in Svizzera dalle steppe del Kazakistan.

Questa missione rappresenta un raro esempio di cooperazione tra Mosca e Washington in un momento in cui le relazioni sono al limite. Frank Rubio sarà il primo astronauta americano a raggiungere la ISS con un razzo russo dall'inizio dell'intervento militare russo in Ucraina, lo scorso 24 febbraio. L'equipaggio trascorrerà sei mesi a bordo della ISS.

Spazio, atterrata la navicella Soyuz

Spazio, atterrata la navicella Soyuz

TG 20 di giovedì 31.03.2022

ATS/Natda
Condividi