Dopo l'esplosione, le fiamme (ANSA)

Esplode fabbrica, 5 morti

L’incidente è avvenuto mercoledì sera in un’azienda di fuochi d’artificio di Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese. 2 feriti gravi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È di 5 morti e 2 feriti il bilancio dell’esplosione che mercoledì intorno alle 17 ha colpito una fabbrica siciliana di fuochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Lo scoppio ha prodotto due boati assordanti che sono stati sentiti anche nei comuni vicini, mentre le successive fiamme hanno distrutto il casolare che ospitava la fabbrica-deposito di proprietà della famiglia Costa.

RG 08.00 del 21.11.2019 La corrispondenza di Anna Valenti
RG 08.00 del 21.11.2019 La corrispondenza di Anna Valenti

Al momento dell'esplosione quattro operai di una ditta d'infissi stavano montando delle porte in ferro. Tra i morti recuperati dalle macerie c'è anche la 71enne moglie del proprietario. All'ospedale di Milazzo sono stati inoltre ricoverati con ustioni e in gravi condizioni il figlio 37enne del proprietario e un altro dipendente. I due sono stati poi portati nei centri grandi ustionati degli ospedali di Catania e di Palermo.

La procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha aperto un'inchiesta per capire le cause di questo dramma che ha sconvolto la vita di diverse famiglie. Secondo le prime testimonianze sarebbero stati gli operai della ditta esterna a causare le esplosioni: "Dai primissimi accertamenti sembra ci siano state due esplosioni perché all'interno della fabbrica c'erano degli operai con delle saldatrici: le scintille avrebbero raggiunto la polvere pirotecnica causando le esplosioni" ha affermato il capitano dei carabinieri Giancarmine Carusone.

NOT/ANSAU/dielle
Condividi