Il capo dei ribelli non chiude la porta
Il capo dei ribelli non chiude la porta (keystone)

FARC verso altri compromessi

La guerriglia colombiana non intende lasciare il tavolo dei negoziati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Timoleon Jimenez, capo supremo delle FARC, le Forze armate rivoluzionarie, s'è detto disposto a modificare i termini dell'accordo di pace siglato la settimana scorsa con il Governo colombiano dopo quattro anni di faticosi negoziati e sorprendentemente bocciato domenica in votazione popolare.

"Stiamo analizzando con calma i risultati per continuare, poiché la battaglia per la pace non è persa", ha dichiarato il guerrigliero dall'Avana, dove hanno avuto luogo le trattative.

Da parte sua, il segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, dopo essersi detto deluso per il responso delle urne, ha inviato con urgenza un suo rappresentante a Cuba per salvare il salvabile.

AFP/dg

Dal TG20:

Un "NO" che preoccupa

Un "NO" che preoccupa

TG 20 di lunedì 03.10.2016

Condividi