L'incontro in Turchia non è un segno che le parti sono pronte a riaprire il dialogo su questioni importanti
L'incontro in Turchia non è un segno che le parti sono pronte a riaprire il dialogo su questioni importanti (Imago)

Faccia a faccia tra Stati Uniti e Russia

Incontro a Istanbul tra diplomatici dei due Paesi, che non hanno però discusso della guerra in Ucraina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Diplomatici russi e statunitensi si sono incontrati venerdì a Istanbul delle discussioni su una serie di questioni tecniche che riguardano le relazioni tra i due Paesi, senza però affrontare il tema della guerra in Ucraina.

Il viceministro degli esteri russo Sergei Ryabkov ha spiegato che sono state affrontare diversi “temi difficili”, che vanno dai visti al personale delle ambasciate, così come il lavoro delle rispettive istituzioni e agenzie all’estero. Ryabkov ha sottolineato che l’incontro non va interpretato come un segno che le due parti sono pronte a riaprire il dialogo su “questioni importanti”.

Anche da parte statunitense è stato confermato un incontro per discutere di un numero limitato di questioni "bilaterali".

Russia e Stati Uniti hanno avuto contatti limitati dall’inizio della guerra in Ucraina e hanno espulso altro personale dalle rispettive ambasciate.

Alla fine di novembre il Cremlino si è ritirato dall'incontro al Cairo, previsto per discutere la ripresa delle ispezioni nel quadro del nuovo accordo sulla riduzione delle armi atomiche (START).

 
Reuters/ATS/sf
Condividi