Le coste spagnole flagellate dalla tempesta Gloria giovedì presso Valencia (Keystone)

Gloria, il bilancio è pesante

I morti in Spagna dopo la violenta tempesta sono oltre una dozzina ma ci sono ancora 4 dispersi. Catalogna e Baleari le zone più colpite

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La tempesta Gloria, che ha devastato le coste del Mediterraneo in Spagna, ha causato finora la morte di almeno 13 persone, secondo un rapporto reso noto dalle autorità locali giovedì sera. Sono numerose le strade ancora chiuse e il maltempo ha danneggiato anche alcune linee ferroviarie.

La protezione civile iberica ha reso noto che un uomo di 50 anni è morto nel pomeriggio mentre pescava sulle rocce a L’Ametilla de Mar, portando il numero dei decessi a 13, ma ci sono anche quattro dispersi. Un'altra vittima, un giovane, era stata ritrovata senza vita in mattinata nei pressi di un fiume a Jorba, in Catalogna.

Il premier Pedro Sanchez ha visitato in elicottero le regioni più disastrate, ossia le Baleari e la stessa Catalogna, ma vento, neve e inondazioni hanno creato ingenti danni anche a Valencia e in Andalusia, annunciando una riunione d’urgenza organizzata per oggi, venerdì.

ATS/ANSA/Reuters/EnCa
Condividi