Dimostrazioni all'ambasciata slovena a Pristina contro l'arresto di Haradinaj
Dimostrazioni all'ambasciata slovena a Pristina contro l'arresto di Haradinaj (Keystone)

Haradinaj rientrerà in Kosovo

Bloccato in Slovenia, l'ex premier ha riavuto il passaporto dopo trattative tra autorità locali e kosovare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le autorità slovene hanno restituito venerdì il passaporto a Ramush Haradinaj, l'ex premier ed ex leader guerrigliero dell'UCK in stato di fermo da mercoledì a Lubiana per un mandato di cattura per crimini di guerra emesso nei suoi confronti dalla Serbia diversi anni fa.

Nel darne notizia, l'agenzia Kosova Press sottolinea che Haradinaj, che ha vissuto per quasi dieci anni in Svizzera negli anni ’80 e ’90, farà presto ritorno in Kosovo. Il suo fermo aveva suscitato proteste a Pristina e in altre città del Kosovo. Il Tribunale per i crimini di guerra nell'ex-Jugoslavia dell'Aja aveva definitivamente assolto il 47enne il 29 novembre 2012.

L'ex primo ministro era stato bloccato all'aeroporto di Lubiana mercoledì e il passaporto gli era stato ritirato dal giudice per le indagini preliminari al termine di un interrogatorio. Giovedì il ministro della Giustizia kosovaro aveva chiesto al suo omologo sloveno d'esaminare il caso dell'arresto di Ramush Haradinaj.

AGI/ATS/EnCa

 

Condividi