L'attivista pro democrazia finita in manette a Hong Kong (Reuters)

Hong Kong, attivista arrestata

Chow Hang-tung voleva organizzare una veglia in ricordo delle vittime della repressione di Piazza Tienanmen di 32 anni fa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La polizia di Hong Kong ha arrestato venerdì la leader pro-democrazia Chow Hang-tung che aveva organizzato una veglia per l’anniversario di Piazza Tienanmen (in ricordo delle vittime delle autorità cinesi durante le proteste a Pechino di 32 anni fa) che cade proprio oggi, 4 giugno. L’avvocatessa 37enne è una dei vicepresidenti della Hong Kong Alliance che organizza la tradizionale veglia a lume di candela che si tiene ogni 4 giugno al Victoria Park nel cuore dell’isola di Hong Kong.

Migliaia di poliziotti sono stati mobilitati per dissuadere i residenti dallo sfidare il divieto di partecipare alla veglia che per altro non era stata autorizzata dalle autorità locali per il secondo anno di seguito (in parte anche a causa della situazione sanitaria) avvertendo i possibili partecipanti di sanzioni che possono arrivare fino a 5 anni di carcere.

Nelle prime ore di venerdì, quindi, secondo quanto ha notato un reporter dell’AFP, l’attivista è stata condotta in un posto di polizia. Le forze dell’ordine, in una nota, hanno confermato l’arresto avvenuto sulla base dell’ordinanza (voluta da Pechino) sull’ordine pubblico.

AFP/ATS/Swing

Condividi