Nuovi scontri tra proiettili di gomma e spray urticante (keystone)

Hong Kong, sabato di scontri

Si è aperto un nuovo week-end di tafferugli tra polizia e manifestanti; da giugno arrestate 1'474 persone

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La polizia di Hong Kong ha usato i lacrimogeni per disperdere i manifestanti radunati nel parco di Tuen Mun, che avevano lanciato contro gli agenti una molotov. Molti distretti di Hong Kong hanno visto la rimozione dei messaggi sui "Lennon Wall", graffiti libertari ispirati alle canzoni dei Beatles, come parte della "campagna di pulizia" promossa dagli attivisti pro-Pechino.

Ma veri e propri tafferugli si sono invece verificati nella vicina stazione, e in una delle piazze principali, con le barricate messe in piedi dai dimostranti e dove gli agenti hanno utilizzato spray al peperoncino e proiettili di gomma per riprendere il controllo della situazione. Diversi manifestanti sono stati arrestati, aggiunge nel suo resoconto la tv pubblica di Hong Kong.

Le stesse autorità sabato hanno comunicato che  ben 1'474 persone, di età compresa tra i 12 e gli 84 anni, sono state arrestate durante le proteste iniziate nel paese da giugno.

Proteste a Hong Kong

Proteste a Hong Kong

TG 12:30 di domenica 22.09.2019

 
AP/ATS/sdr
Condividi