Donne e bambini siriani in un campo profughi dell'UNHCR in Libano
Donne e bambini siriani in un campo profughi dell'UNHCR in Libano (Reuters)

Il triste record dei siriani

Assistiti 13 milioni di rifugiati nel 2014, un primato; dalla Siria il secondo gruppo più popoloso

Le Nazioni Unite hanno comunicato mercoledì che tre milioni di siriani sono fuggiti dal loro paese per salvarsi dalla guerra civile. Tale cifra li pone al secondo posto nella triste classifica delle popolazioni di rifugiati nel mondo, alle spalle dei palestinesi e davanti agli afghani e ai somali.

Complessivamente, l’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati (UNHCR) ha sostenuto lo scorso anno non meno di 13 milioni di persone, il che rappresenta il valore più elevato registrato dal 1996.

A questi andrebbero sommati i cinque milioni di cittadini palestinesi che sono seguiti da un’altra agenzia delle Nazioni Unite, l’UNRWA. Nella nota, l’ONU segnala che dall’inizio del conflitto in Siria nel 2011, sono almeno 200'000 i morti accertati e si stima che quasi metà della popolazione del paese ha dovuto abbandonare la propria casa.

Red. MM/AGI/ATS/EnCa

Condividi