La ministra francese Christiane Taubira
La ministra francese Christiane Taubira (keystone)

Insultò Taubira, va in carcere

Ex candidata del Fronte nazionale condannata per aver paragonato ad una scimmia la ministra francese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un’ex candidata del Fronte nazionale è stata condannata martedì a nove mesi di prigione senza la condizionale e cinque anni di ineleggibilità per aver paragonato ad una scimmia la ministra della Giustizia francese Christiane Taubira. La politica è originaria della Guinea.

Il verdetto è stato emesso dal Tribunale di Cayenne (capoluogo della Guinea francese). La pena si accompagna di una multa di 50'000 euro. Anche il partito di destra dovrà pagare 30'000 euro, hanno stabilito i giudici. Le Front national ricorrerà contro la condanna.

Anne-Sophie Leclère, l'accusata, aveva pubblicato una foto su Facebook che raffigurava una piccola scimmia e Taubira. Il tutto seguito dalla seguente didascalia: "a 18 mesi e ora". La 33enne, poi espulsa dal partito, aveva detto in televisione che la correlazione non era razzista. Era una trovata umoristica e non era farina del suo scacco, aveva precisato.

Red. MM/ATS

Condividi