Lanci missilistici da Gaza verso Israele (keystone)

Israele amplia l'offensiva contro i jihadisti

L'esercito israeliano ha comunicato, oggi sabato, di aver arrestato una ventina di persone "appartenenti al gruppo jihad islamica"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le forze israeliane hanno ampliato la loro offensiva contro la jihad islamica, annunciando l'arresto di 19 membri del gruppo in Cisgiordania, mentre lanciavano ulteriori attacchi contro obiettivi a Gaza. L'esercito israeliano ha riferito in una nota che soldati e agenti dell'agenzia di sicurezza interna Shin Bet hanno arrestato “una ventina di persone in raid mattutini nella Cisgiordania occupata. Di queste “la quasi totalità sono agenti associati all'organizzazione terroristica della jihad islamica palestinese”, ribadisce l’esercito israeliano.

Nel frattempo sono proseguiti anche oggi, sabato, già dalle prime ore del mattino, i bombardamenti israeliani su Gaza e il lancio di razzi dall'enclave in direzione di Israele, nella peggiore ondata di violenze da un anno a questa parte.

 

Ieri in tarda serata l'esercito israeliano aveva stimato di aver ucciso almeno 15 combattenti della jihad islamica nei suoi attacchi iniziati nel pomeriggio e che hanno preso di mira, secondo i militari, siti di fabbricazione di armi. Il ministero della Salute di Gaza ha confermato dieci morti e oltre 75 feriti. Si tratta del bilancio più grave dai tempi della guerra di undici giorni del maggio 2021, che ha provocato 260 morti da parte palestinese, compresi combattenti, e 14 morti in Israele, compreso un soldato.

Intanto l'Egitto sta cercando una mediazione per calmare le tensioni tra Israele e l'organizzazione jihad Islamica a Gaza. Fonti della sicurezza al Cairo hanno affermato che oggi, sabato, sono previsti degli incontri con le parti.

Gaza-Israele, le ostilità continuano

Gaza-Israele, le ostilità continuano

TG 12:30 di sabato 06.08.2022

 
ATS/AFP/ANSA/Swing
Condividi