Stretta di mano tra Xi e Conte dopo la sottoscrizione degli accordi commerciali (keystone)

Italia sulla via della seta

Sottoscritti dal premier italiano Giuseppe Conte e dal presidente cinese Xi Jinping una trentina di accordi commerciali tra i due Paesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La cerimonia della firma dei 29 accordi raggiunti tra Italia e Cina si è conclusa poco dopo le 13 di sabato. Un lungo applauso e la stretta di mano tra il premier italiano Giuseppe Conte e il presidente cinese Xi Jinping ha chiuso la cerimonia.

Durante l'incontro è stato firmato il Memorandum per la Belt and Road Initiative, la Nuova Via della Seta. Il valore potenziale, a quanto riferiscono fonti locali, degli accordi commerciali tra la Penisola e l’Impero di mezzo è di circa 20 miliardi. La cifra si riferisce quindi al valore delle intese italo-cinesi includendo il suo effetto "volano" dal punto di vista economico. Il ministro dell'Economia e delle finanze, Giovanni Tria, ha sottoscritto anche un nuovo accordo tra Italia e Cina per eliminare le doppie imposizioni fiscali.

Con questa visita "abbiamo intensificato la nostra amicizia tradizionale e i nostri rapporti bilaterali. In futuro possiamo ancor di più promuovere la cooperazione tra Italia e Cina". Ha affermato il presidente cinese Xi Jinping rivolgendosi al presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella nel corso del commiato ufficiale al Quirinale, il cui inquilino ha ribadito il grande interesse nel poter “scambiare delle opinioni con lei", riferendosi al presidente cinese.

ATS/ANSA/Swing

Cina-Italia, il memorandum

Cina-Italia, il memorandum

TG 20 di sabato 23.03.2019

Cina-Italia, nuovo asse commerciale

Cina-Italia, nuovo asse commerciale

TG 12:30 di sabato 23.03.2019

Condividi