Un dimostrante dell'opposizione scaglia pietre contro gli agenti a Nairobi giovedì
Un dimostrante dell'opposizione scaglia pietre contro gli agenti a Nairobi giovedì (Reuters)

Kenya, elezioni e disordini

Il voto per scegliere il presidente segnato da violenze che hanno causato finora tre morti e decine di feriti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Kenya è tornato alle urne giovedì in giornata per scegliere il presidente, ma ancora una volta il voto è stato caratterizzato da violenze e scontri che hanno causato finora tre morti e decine di feriti. Le elezioni sono state boicottate dai partiti di opposizione, in aperta polemica con la scelta di ripetere gli scrutini dopo l’annullamento dei risultati di agosto da parte della Corte suprema nazionale.

Due morti si sono registrati a a Kisumu e Homa Bay, mentre un ragazzo di 19 anni è stato ucciso ad Athi River, centro che dista una ventina di chilometri da Nairobi. Lo ha riferito una fonte della polizia. A Kisumu, dove i contestatori hanno acceso fuochi e bloccato strade, ci sono stati anche 25 feriti in scontri con la le forze dell’ordine e, stando a quanto ha asserito un medico locale che è stato chiamato per i soccorsi, molte ferite sono provocate dall'uso di armi da fuoco.

AP/ATS/Reuters/EnCa

Kenya, violenze durante le elezioni

Kenya, violenze durante le elezioni

TG 20 di giovedì 26.10.2017

Condividi