La tensione è salita dopo l'incidente navale di domenica
La tensione è salita dopo l'incidente navale di domenica (keystone)

Kiev chiude la porte a Mosca

Il presidente ucraino vieta l'ingresso al paese a tutti gli uomini russi tra i 16 e i 60 anni per impedire la formazione di milizie private

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Ucraina ha vietato a tutti gli uomini russi tra i 16 e i 60 anni l'ingresso nel paese. Lo ha reso noto venerdì su Twitter il presidente Petro Poroshenko. Le restrizioni, sottolinea, sono state decise per impedire la formazione di distaccamenti di "eserciti privati" che rispondano alle forze armate russe.

La tensione tra le due nazioni si è riaccesa dopo che domenica tre navi della marina di Kiev sono state speronate, mentre attraversavano lo stretto di Kerch al largo della Crimea, da un’unità russa che ha anche aperto il fuoco contro le imbarcazioni ferendo almeno due marinai. L’equipaggio ucraino è stato prelevato e trasferito in un centro di detenzione in attesa della conclusione dell’indagine sull’incidente.

Lo scorso lunedì il Parlamento aveva approvato una mozione urgente per imporre la legge marziale in 10 regioni del paese per una durata di 30 giorni.

 
 
ap/YR
Condividi