Il 70% degli uccelli è composto da pollame destinato all'alimentazione
Il 70% degli uccelli è composto da pollame destinato all'alimentazione (Keystone)

La carne "inquina troppo"

Il WWF mette nero su bianco le cifre di questa filiera alimentare: "Non è più sostenibile"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Il primo settore responsabile della crisi ecologica globale è quello alimentare". A lanciare l’allarme è il WWF, che in un recente studio punta il dito contro la filiera della carne.

“Gli allevamenti intensivi sono responsabili del 14,5% delle emissioni di gas serra, utilizzano circa il 20% delle terre emerse come pascolo e il 40% dei terreni coltivati per la produzione di mangimi”, spiega l’associazione.

“In media nel mondo si consumano 34,5 chili di carne a testa all'anno, con grandi differenze tra i diversi Paesi. In Italia - ad esempio - il consumo medio è di quasi 80 chili a testa”, rileva l'organizzazione.

“Negli ultimi 50 anni - spiega - i consumi di carne hanno subito un netto aumento, tanto che oggi nel mondo il 70% degli uccelli è composto da pollame destinato all'alimentazione”.

Con queste motivazioni il WWF chiede che si eliminino gli allevamenti intensivi industriali e che l'Unione Europea si impegni a sostenere le aziende che “producono con metodi biologici e estensivi”.

 
ATS/PSo
Condividi