La città di ghiaccio

È uno spettacolo che attira milioni di visitatori. Quest’anno è ridotto a causa del covid, ma l’Ice and Snow Festival di Harbin non perde il suo fascino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un mondo affascinante. Il ghiaccio come anima fredda ma allo stesso tempo seducente. Chi è stato negli anni passati all’Harbin Ice and Snow Festival, in Cina, racconta di un’esperienza mozzafiato. Tutto è talmente incredibile da farti sentire nel cartone animato Frozen. 

Quest’anno però l’evento è stato ridotto a causa del covid. Aperti l’Ice and Snow World e il Snow Sculpture Expo, due dei luoghi più celebri del festival, ma cancellati tutti i raduni di massa, inclusi matrimoni sul ghiaccio e molto altro ancora.

A Han Zhenkun, scultore che ha partecipato alla kermesse nel 2018, manca la vitalità frenetica delle passate edizioni. Quest’anno con i suoi colleghi ha ospitato al “Heilongjiang Contemporary Art Research Institute” un’esibizione di sculture con oltre 40 blocchi di neve di differente misura.

“Vogliamo che turisti e cittadini possano godersi la bellezza della neve. Questo è il nostro regalo. Il 2020 è stato un anno deprimente. Vogliamo incoraggiare le persone a stare all’aperto”.

AI
Condividi