Lopez-Obrador, l'anti-Trump

Domenica 90 milioni di messicani eleggono un nuovo presidente - Reportage da Ciudad Juarez

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ciudad Juarez, Messico. È in questa città fino a qualche anno fa tragicamente nota come “il posto più pericoloso del mondo” che Andres Manuel López Obrador ha lanciato la sua campagna per la presidenza.

Vigilia elettorale in Messico

Vigilia elettorale in Messico

TG 12:30 di sabato 30.06.2018

Tutti i sondaggi danno il leader del partito MORENA in netto vantaggio sugli altri tre sfidanti, grazie a un messaggio populista di sinistra che sembra fare presa su un elettorato stanco della corruzione politica, dello sperpero di denaro pubblico e di una violenza tuttora endemica (29'000 omicidi solo nel 2017).

Ciudad Juarez, fino a qualche anno fa considerata la “città più pericolosa del mondo”, ancora ostaggio dei cartelli della droga
Ciudad Juarez, fino a qualche anno fa considerata la “città più pericolosa del mondo”, ancora ostaggio dei cartelli della droga (rsi)

Ma i problemi del paese non sono solo interni.

Welcome to Mexico: il protezionismo di Donald Trump rischia di danneggiare l’economia del Nord del Messico
Welcome to Mexico: il protezionismo di Donald Trump rischia di danneggiare l’economia del Nord del Messico (rsi)

Le tensioni con il grande vicino del Nord - gli Stati Uniti - sono a livelli di guardia da quando Donald Trump e’ stato eletto, e la recente guerra commerciale scatenata dall’inquilino della Casa Bianca rischia di rallentare ulteriormente l’economia e di affossare il Trattato di libero scambio NAFTA.

L’industria delle “maquilladoras”: molte aziende americane sfruttano il basso costo della manodopera messicana
L’industria delle “maquilladoras”: molte aziende americane sfruttano il basso costo della manodopera messicana (keystone)

L’inviato RSI Andrea Vosti ha parlato della situazione del paese e dei problemi che lo affliggono con il giornalista Oscar Cantú, ex direttore del quotidiano Periodico Norte.

Oscar Cantú, ex direttore del quotidiano Periodico Norte, nel suo ufficio di Ciudad Juarez con l’inviato RSI
Oscar Cantú, ex direttore del quotidiano Periodico Norte, nel suo ufficio di Ciudad Juarez con l’inviato RSI (rsi)

Il giornale è stato costretto a chiudere lo scorso anno dopo che i narcos hanno ammazzato una sua reporter che investigava sulle infiltrazioni del narcotraffico nella politica locale.

Andrea Vosti

Messico, si elegge il presidente

Messico, si elegge il presidente

TG 20 di sabato 30.06.2018

Condividi