Pedro Castillo, presidente di sinistra eletto nel 2021
Pedro Castillo, presidente di sinistra eletto nel 2021 (keystone)

Lotta per il potere in Perù, Castillo arrestato

Il presidente scioglie il Congresso, che si riunisce comunque e lo destituisce - Dina Boluarte ora prima donna a guidare il Paese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Con l'intenzione di anticipare il terzo tentativo da parte del Congresso di destituirlo dal suo incarico "per incapacità morale permanente", il presidente peruviano Pedro Castillo ha annunciato mercoledì lo scioglimento del Parlamento e ha indetto nuove elezioni, da tenersi entro nove mesi. Il Legislativo dominato dall'opposizione di destra si è tuttavia riunito comunque poco dopo e ha deciso la sostituzione del capo dello Stato con i voti di 101 dei suoi 130 membri, sei contrari e dieci astensioni.

Dina Boluarte ha giurato, è la prima donna a guidare il Perù
Dina Boluarte ha giurato, è la prima donna a guidare il Perù (Keystone)

La vicepresidente Dina Boluarte, del suo stesso partito di ispirazione marxista, è stata convocata per rimpiazzarlo e ha giurato. È la prima donna a guidare il Paese.

Castillo aveva imposto lo stato di emergenza (con un Governo d'emergenza) e il coprifuoco notturno a partire da mercoledì, chiedendo a tutti i possessori di armi di consegnarle e con l'intenzione di far riscrivere dal prossimo Parlamento la Carta fondamentale del Paese, una mossa definita "un golpe destinato al fallimento" dal presidente della Corte costituzionale peruviana, Francisco Morales.

I parlamentari in festa dopo aver destituito il presidente Castillo
I parlamentari in festa dopo aver destituito il presidente Castillo (keystone)

Quest'ultimo aveva invocato l'intervento dell'esercito, che ha prontamente abbandonato il presidente di sinistra, eletto nel 2021 dopo una lotta all'ultima scheda con Keiko Fujimori. In un comunicato congiunto con la polizia, le forze armate si sono dette "rispettose dell'ordine costituzionale", ritenendo non riunite le condizioni per uno scioglimento del Parlamento.

Intanto la procura peruviana ha avviato un procedimento preliminare contro l'ex presidente Pedro Castillo, che si trova in carcere, per i presunti reati di ribellione e associazione per delinquere.

La procura generale ha disposto l'apertura di un procedimento istruttorio nei confronti dell'ex capo dello Stato "per presunti reati contro i poteri statali e l'ordine costituzionale", sotto la forma di "ribellione" ai danni dello Stato. Tale reato, si precisa, "è previsto dall'articolo 346 del Codice penale". Inoltre, si dice infine, Castillo "sarà indagato per il presunto reato di associazione per delinquere, ai sensi dell'articolo 349 della suddetta disposizione di legge".

 
Pedro Castillo nuovo presidente del Peru

Pedro Castillo nuovo presidente del Peru

TG 12:30 di martedì 20.07.2021

ATS/Red.MM
Condividi