Il ministro inglese della Salute costretto alle dimissioni (keystone)

Matt Hancock getta la spugna

Il ministro della salute inglese aveva violato le norme anti Covid-19 da lui stesso promosse baciando in ufficio una collaboratrice

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ministro della Salute britannico Matt Hancock ha rassegnato le dimissioni che il premier Boris Johnson ha accettato. Il premier ha pure proceduto alla nomina del successore di Hancock che sarà Sajid Javid (già ministro delle Finanze). Il neo ministro, assumendo l'incarico, ha affermato che la sua priorità sarà quella "di supervisionare un ritorno alla normalità dopo la pandemia e che si riesca a sconfiggere la stessa nel più breve tempo possibile".

Nel frattempo il Ministero britannico della sanità è intenzionato a indagare su come siano giunte ai tabloid le immagini del bacio in ufficio tra l'oramai ex ministro Matt Hancock e la sua amante, in violazione delle regole anti-Covid 19, che lui stesso propagandava alla popolazione.

Malgrado le scuse per quanto fatto non rispettando le norme anti Covid-19 imposte dal suo ministero e dal Governo britannico, fino a sabato sera Hancock non sembrava intenzionato a lasciare l'incarico. Tuttavia sia i deputati delle opposizioni che alcuni conservatori, ma anche l'opinione pubblica, erano infuriati per il comportamento dell'ex ministro. Tanto da mettere pressione sul premier Johnson affinché si separasse dal contestato politico. Matt Hancock è stato in prima linea nella battaglia contro la pandemia di coronavirus, apparendo regolarmente in televisione e alla radio per invitare i britannici a rispettare le misure di confinamento (che poi lui stesso ha infranto) e quelle per contenere la pandemia.

ATS/AFP/Reuters/Swing

GB, nuovo ministro della sanità

GB, nuovo ministro della sanità

TG 12:30 di domenica 27.06.2021

Condividi