Andres Manuel Lopez Obrador, presidente messicano (Keystone)

Messico, il presidente resta in sella

La coalizione di Lopez Obrador mantiene la maggioranza in Parlamento, ma esce indebolita dalle elezioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le elezioni per il rinnovo del Parlamento messicano vedono la coalizione del presidente Lopez Obrador mantenere la maggioranza dei deputati, ma uscire indebolita dal voto e non mancare l'obbiettivo della maggioranza dei due terzi, necessaria per far passare la riforma della Costituzione voluta dal capo di Stato senza dover negoziare con l’opposizione.

I cittadini hanno anche eletto 15 governatori locali, tra i quali Obrador guadagna alleati, ma perde la regione della capitale.

Le elezioni sono state segnate dalla violenza fino al giorno del voto: almeno 90 gli omicidi politici registrati nei mesi scorsi, mentre domenica dei resti umani sono stati trovati nei seggi di Tijuana e in altre città elettori sono stati aggrediti mentre erano in coda in attesa di votare.

AFP/Reuters/sf
Condividi