La rotta più pericolosa resta quella verso l'Italia (1'000 persone annegate da gennaio) (Reuters pictures)

Migranti, emergenza in Spagna

È diventata la principale destinazione dei nuovi arrivi. Salvate 778 persone in un solo giorno ma almeno altre 14 sono disperse in mare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cresce la pressione migratoria sulla Spagna. Le autorità di Madrid hanno annunciato di aver soccorso nella sola giornata di giovedì 778 migranti che navigavano su imbarcazioni di fortuna nel Mediterraneo occidentale. Dalle prime informazioni raccolte risulta che almeno 14 persone sono disperse in mare. Erano partite dalle coste nord africane a bordo di gommoni.

Dall'inizio dell'anno sono oltre 2'000 le persone annegate mentre cercavano di raggiungere l'Europa, tra loro molti bambini. La rotta più pericolosa resta comunque quella verso l'Italia: oltre la metà delle vittime sono annegate dopo essere partite dalla Libia verso la Penisola, nonostante la Spagna sia divenuta la principale destinazione dei nuovi arrivi.

Da gennaio, secondo gli ultimi dati dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), sono stati circa 100'000 i richiedenti l'asilo e i migranti che hanno raggiunto le coste europee. Numeri in calo, che segnano un ritorno ai livelli precedenti al 2014.

RG/Manjula Bhatia/M. Ang.

Migranti soccorsi nel Mediterraneo

Migranti soccorsi nel Mediterraneo

TG 12:30 di venerdì 23.11.2018

Condividi