Monaco, incubo terrorismo

Quattro persone accoltellate alla stazione di Grafing. Un morto, fermato l'aggressore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un morto e tre feriti. È questo il bilancio degli accoltellamenti messi a segno martedì mattina nella stazione ferroviaria di Grafing, nelle vicinanze di Monaco di Baviera, da un giovane tedesco fermato dalla polizia.

Secondo quanto reso noto dalle autorità, in manette è finito un 27enne senza precedenti penali che, attorno alle 5.00, ha aggredito con un coltello alcune persone al grido, secondo alcuni testimoni, di "Allah Akbar". Un dettaglio, quest'ultimo, non confermato dagli inquirenti. Stando al ministro dell'interno del Land, citato dal Bild on line, "La droga potrebbe aver giocato un ruolo non indifferente". Gli investigatori non escludono comunque alcuna pista, neppure quella del possibile atto terroristico o della matrice politica.

Le vittime sono quattro uomini tra cui un 50enne, deceduto poco dopo il suo ricovero all'ospedale in seguito alle gravi ferite, un 58enne, un 55enne e un 43enne. Uno dei feriti versa in gravi condizioni di salute, la sua vita potrebbe essere in pericolo.

ATS/CaL/bin

Dal TG20:

Dal TG12.30:

Condividi