Nelle grotte di Ortigosa

Una visita in un tesoro naturale spagnolo le cui origini risalgono addirittura al periodo Giurassico, ovvero 160 milioni di anni fa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Ortigosa de Cameros, in Spagna, l'acqua e le rocce calcaree hanno formato nel tempo un vero tesoro naturale all'interno del massiccio dell'Encinero ad un'altitudine di 1'073 metri di altitudine. Le due grotte ("La Paz", lunga 200 metri, e "La Viña" di 100 metri), risalgono addirittura al periodo giurassico, ovvero circa 160 milioni di anni fa, e sono state scoperte solo nel 1962.

Al loro interno si possono ammirare formazioni calcaree dai colori unici dovuti alla presenza, oltre al calcio, di altri minerali come il ferro o l'argilla che hanno provocato striature rossastre e giallastre nel corso di migliaia di anni grazie al lento potere dell'acqua. Le stalattiti (quelle che pendo dalla sommità della grotte) e le stalagmiti (quelle che invece si formano a partire dal suolo) crescono mediamente al ritmo di un centimetro ogni 30 anni: alcune hanno oltre 100'000 anni.

EBU, Bleff
Condividi