Terremoto in Nepal
Terremoto in Nepal (ansa)

Nepal: oltre 2'300 morti

Domenica una nuova scossa. Si scava tra le macerie. Il racconto del ticinese Andrea Briccola dalle pendici dell'Everest

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il bilancio del devastante terremoto che sabato ha colpito il Nepal ha superato i 2'300 morti, mentre i feriti sono quasi 5'580, secondo l'ultimo bilancio reso noto dalle autorità. Domenica (alle 9.09 ora svizzera) la regione è inoltre stata colpita da una nuova scossa di magnitudo 6.7, che ha gettato nel panico la popolazione.

Soccorritori al lavoro tra le macerie a Kathmandu
Soccorritori al lavoro tra le macerie a Kathmandu (keystone)

Alle prime luci dell'alba sono intanto riprese le ricerche delle persone intrappolate nelle rovine degli edifici delle principali città nepalesi, ma la mancanza di mezzi pesanti, adatti a rimuovere i detriti, rende immane il lavoro dei soccorritori e riduce le speranze di trovare ancora superstiti. Le persone colpite dal terremoto, riferisce l'ufficio dell'ONU a Kathmandu, in un comunicato ripreso dall'agenzia Nuova Cina, sono 6,6 milioni.

Sabato le due tremende e fortissime scosse di terremoto, a distanza di 35 minuti l'una dall'altra, hanno colpito alle 11,56 ora locale (erano le 8.11 in Svizzera), causando oltre alle migliaia tra morti e dispersi anche circa 4'700 feriti, la distruzione di siti archeologici e storici e una valanga sull'Everest che ha travolto il campo base uccidendo almeno 17 persone.

Dal TG20 del 

TG 12.30 del

TG 12.30 del

 
  ansa/joe.p./sf

Condividi