Castex ha illustrato i dettagli del provvedimento (keystone)

"Non sono misure insopportabili"

Il Governo francese ha illustrato le nuove misure annunciate mercoledì per frenare la pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Confrontata a 100 decessi e 193 ricoveri in terapia intensiva in sole 24 ore, la Francia ha annunciato mercoledì un coprifuoco dalle 21.00 alle 6.00 del mattino che entrerà in vigore sabato sera a Parigi e in altre otto grandi città (Lione, Lilla, Tolosa, Monptellier, Saint-Etienne, Marsiglia, Rouen e Grenoble) dove si concentra il maggior numero dei contagi. La durata minima del provvedimento sarà di "quattro settimane, anche oltre se il Parlamento darà il suo avallo", ha spiegato oggi  - giovedì - il premier Jean Castex. Alle 21.00 "tutti dovranno essere a casa" e saranno chiuse tutte le strutture accessibili al pubblico. Faranno eccezione quelle sanitarie e medico-sociali, oltre ai ristoranti che praticano la consegna a domicilio.

"Attraversiamo un momento inedito della nostra storia, che durerà ancora diversi mesi", ha spiegato Castex, dicendosi convinto che "non si tratta di misure insopportabili" per la popolazione.

Fra le misure adottate, l'estensione al di fuori delle zone di allerta massima del divieto di eventi privati come i matrimoni in sale polivalenti (dopo questo weekend) e feste studentesche. Al ristorante i posti non dovranno essere più di sei per tavolo. Tornerà in vigore un sistema di attestazione come quello adottato in primavera e che permetterà di muoversi a chi va o rientra dal lavoro, a chi si reca in ospedale o in farmacia o a chi porta a spasso il cane. I trasgressori delle nuove norme - per far rispettare le quali saranno schierati 12'000 gendarmi - saranno chiamati a pagare una multa di 135 euro.

Le imprese sono state invitate a definire "un numero minimo di giorni di telelavoro" per settimana. "L'obiettivo", ha detto mercoledì il presidente Macron "è di conservare una vita economica e sociale, mantenendo aperte anche le scuole". Per finire, Castex ha annunciato assegni di 150 euro (più 100 per ogni figlio) destinati a preservare i più bisognosi dalla povertà.

Parigi, si avvicina il coprifuoco

Parigi, si avvicina il coprifuoco

TG 20 di giovedì 15.10.2020

 
Condividi