Macron prevede che la ricostruzione sia completata entro cinque anni (Keystone)

"Notre Dame tornerà come era"

È quanto ha affermato il presidente francese Emmanuel Macron in merito all'approvazione del progetto di ristrutturazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Emmanuel Macron ha "acquisito la convinzione" che è necessario riportare la cattedrale al suo antico splendore, ha detto l'Eliseo giovedì sera, dopo una riunione della Commissione Nazionale per il Patrimonio e l'Architettura (CNPA), che ha riunito funzionari eletti, esperti e architetti del sito.

"Il presidente si è fidato degli esperti e ha approvato a grandi linee il progetto presentato dall'architetto capo Philippe Villeneuve, che prevede di ricostruire la guglia in modo identico", ha detto l'Eliseo.

Questo dossier di tremila pagine propone un restauro complessivo della cattedrale e della sua guglia il più vicino possibile alle sue condizioni appena prima dell'incendio della sera del 15 aprile 2019.

L'Eliseo desidera anche collaborare con la Città di Parigi per la riqualificazione dell'area intorno al monumento mentre ha tenuto a precisare che la delicata fase di smantellamento dell'impalcatura deformata e saldata dal calore dell'incendio, sarà completata "al più tardi entro la fine di settembre".

Lo smontaggio sta condizionando la possibilità di avviare il restauro vero e proprio. Il presidente prevede comunque che la ricostruzione sia completata entro cinque anni, riaprendo al pubblico nel 2024.

ATS/AnP
Condividi