Alta tensione al Campidoglio sede dei due rami del Congresso
Alta tensione al Campidoglio sede dei due rami del Congresso (Keystone)

Obamacare: Trump non ce la fa

Il Senato a maggioranza repubblicana ha bocciato anche l’abrogazione parziale della legge introdotta dai democratici

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il tentativo della maggioranza repubblicana di varare una riforma sanitaria per sostituire parzialmente il cosiddetto Obamacare è fallito di nuovo. Il Senato degli Stati Uniti ha respinto per pochissimi voti la proposta precisa tenuta nascosta dai vertici del partito conservatore e presentata soltanto un paio d’ore prima dell'esame in aula. “Sono arrabbiato e deluso” ha ammesso il leader al Senato, Mitcch McConnell.

L'ultimo appello del presidente

La votazione si è conclusa 51 a 49. A rivelarsi determinante è stato il parere di tre senatori della maggioranza. Per ora, e probabilmente per parecchio tempo, resta dunque in vigore la legge introdotta nel 2010 sotto l’amministrazione di Barack Obama che aveva garantito la copertura sanitaria a milioni di americani.

Il testo respinto prevedeva una soppressione parziale dell’Affordable care act per poter avviare trattative con la Camera che a maggio si era espressa per l’abrogazione, dando seguito a una delle principali promesse fatte in campagna da Donald Trump.

Diem/ATS/RG

Lo schiaffo di McCain a Trump

Lo schiaffo di McCain a Trump

TG 20 di venerdì 28.07.2017

Da Washington, Andrea Vosti

Da Washington, Andrea Vosti

TG 20 di venerdì 28.07.2017

USA, la riforma sanitaria non passa

USA, la riforma sanitaria non passa

TG 12:30 di venerdì 28.07.2017

Il ruolo di McCain

Il ruolo di McCain

TG 12:30 di venerdì 28.07.2017

Condividi