Una presa di posizione personale
Una presa di posizione personale (keystone)

Obbligo vaccinale, "parliamone"

Ursula von der Leyen ritiene che sia venuto il tempo per discutere all'interno dell'UE di questa opzione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ursula von der Leyen ha affermato nel corso di una conferenza stampa che è arrivato il tempo di discutere d’obbligo vaccinale all’interno dell’Unione Europea.

La presidente della Commissione europea, rispondendo a un giornalista ed esprimendo una “posizione personale”, ha sottolineato come solo due o tre anni fa non avrebbe mai pensato di parlare in questa maniera.

"Abbiamo un terzo della popolazione europea non vaccinata", ha continuato, “si tratta di tante persone…è quindi opportuno e comprensibile avere un dibattito” su questo tema.

Con l’entrata in scena della variante Omicron, ha poi sottolineato, è ancora più urgente puntare su questa via, anche perché ci vorranno ancora alcune settimane per capire come si comporta.

 

Ha poi annunciato che a partire dal 13 dicembre sarà disponibile il preparato Pfizer/BioNTech per i bambini dai 5 ai 13 anni. 

 

Le prime indicazioni su Omicron

Intanto, l’Organizzazione mondiale della salute si è espressa mercoledì su Omicron. Secondo i primissimi e parziali risultati, sembrerebbe che l’efficacia dei vaccini non venga ridotta da questa variante. Inoltre, la maggior parte dei contagi legati a Omicron sono “lievi”.

AFP/AlesS
Condividi