Odinga chiama al boicottaggio

Il leader dell'opposizione keniana chiede ai sostenitori di non votare alle presidenziali del 26 ottobre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il candidato dell’opposizione in Kenya Raila Odinga ha chiamato i suoi sostenitori al boicottaggio delle elezioni presidenziali in programma giovedì, nonostante le violenze e le controversie politiche che hanno caratterizzato la campagna elettorale.

"Se non c’è giustizia per il popolo, non c’è pace per il Governo", ha ricordato Odinga ai numerosi supporter che si erano riuniti a Nairobi poco dopo l’annuncio che lo scrutinio non sarà annullato. Il voto è una ripetizione di quello dell’8 agosto, che aveva visto il presidente Uhuru Kenyatta imporsi, ma i cui risultati non sono stati avallati dalla Corte suprema.

L’esponente dell’opposizione, che ha deciso di ritirare la sua candidatura per protestare contro l’assenza di cambiamenti in seno alla Commissione elettorale, ha annunciato che la sua alleanza politica si trasformerà in un movimento di resistenza e chiesto che una nuova chiamata alle urne sia organizzata entro i prossimi tre mesi.

Reuters/AFP/EnCa

Condividi