La presidente della Commissione UE al WEF
La presidente della Commissione UE al WEF (keystone)

Oligarchi, l'UE vuole facilitare le confische

Bruxelles mira a colpire chi cerca di aggirare le sanzioni contro la Russia - Von del Leyen: "Beni da utilizzare per la ricostruzione dell'Ucraina"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Commissione europea vuole rendere reato la violazione delle sanzioni contro la Russia: una mossa che permetterebbe agli Stati membri di confiscare i beni degli oligarchi che eludono le misure dell'UE contro Mosca, e al contempo di uniformare la normativa in tutto il blocco dei 27.

La proposta è stata avanzata mercoledì a Bruxelles, mentre contemporaneamente Ursula von der Leyen, ospite del forum di Davos, ha prospettato la possibilità di sfruttare le risorse sequestrate per finanziare la ricostruzione dell'Ucraina: "I beni degli oligarchi russi dovrebbero essere confiscati, e possibilmente poi utilizzati per la ricostruzione dell'Ucraina".

L'UE finora ha congelato 10 miliardi di euro di beni materiali e più di 20 miliardi di conti bancari di oligarchi russi. Il blocco (o congelamento) è una misura diversa rispetto alla confisca, che prevede la sottrazione del bene al suo proprietario.

La Svizzera attualmente ha congelato patrimoni per 6,3 miliardi di franchi, a cui si aggiungono 11 proprietà (di cui una in Ticino).

Embargo petrolio: decisione rinviata

Embargo petrolio: decisione rinviata

TG 20 di domenica 08.05.2022

 
reuters/eb
Condividi