L'UNHCR ha conteggiato quasi 71 milioni di rifugiati lo scorso anno nel mondo (Reuters)

Oltre 70 milioni di rifugiati

Il numero di persone in fuga da guerre e persecuzioni è il più alto mai registrato dall'ONU ed è il doppio a quanto conteggiato vent'anni fa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nel 2018 il numero di persone in fuga da guerre, persecuzioni e conflitti ha superato i 70 milioni. Si tratta del livello più alto registrato dall'UNHCR, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, in quasi 70 anni di attività. Il dato è contenuto nel rapporto annuale dell'UNHCR “Global Trends 2018” pubblicato mercoledì, che segnala come attualmente siano quasi 70,8 milioni le persone in fuga.

Per coglierne la portata, l'agenzia dell’ONU segnala che tale cifra corrisponde al doppio di quella di 20 anni fa, con 2,3 milioni di persone in più rispetto all'anno precedente, e a una popolazione di dimensione compresa fra quelle di Thailandia e Turchia.

L’UNHCR spiega che la cifra di 70,8 milioni è stimata per difetto, considerato che la crisi in Venezuela in particolare è attualmente riflessa da questo dato solo parzialmente. In tutto, circa 4 milioni di venezuelani, secondo i dati dei paesi che li hanno accolti, hanno lasciato il paese. Complessivamente, oltre i due terzi (67 per cento) di tutti i rifugiati su scala mondiale provenivano da cinque soli paesi: Repubblica Araba di Siria (6,7 milioni), Afghanistan (2,7 milioni), Sud Sudan (2,3 milioni), Myanmar (1,1 milioni), Somalia (0,9 milioni).

 
ATS/Reuters/AFP/EnCa
Condividi