Ostia: abbandono e cemento

"La mafia s’insedia dove c’è il vuoto": reportage dal municipio romano, chiamato ad eleggere il suo sindaco dopo due anni di commissariamento per mafia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La mafia non sparirà con la morte di Totò Riina. Oggigiorno è presente in tutto il territorio italiano, persino nella capitale. Emblematico è il caso di Ostia, uno dei 15 municipi in cui è suddivisa Roma, che domenica eleggerà il suo nuovo sindaco dopo due anni di commissariamento per mafia. Durante il vuoto politico la criminalità organizzata ha subito rovesci ma non è affatto scomparsa. E nel frattempo è esploso il consenso per la destra estrema. Il nostro corrispondente, Nicola Agostinetti, si è recato ad Ostia per raccontare cosa succede nel regno del clan Spada, che gestisce alloggi, traffico di droga ed estorce denaro. In una parola: spadroneggia.

TG/ludoC

Condividi