Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (keystone)

Pizze contaminate, inchiesta in Francia

La procura parigina indaga sul legame fra molteplici infezioni da escherichia coli e il consumo di alimenti surgelati del marchio Buitoni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un’inchiesta per omicidio colposo e messa in pericolo della vita altrui è stata aperta in Francia dopo diversi casi di infezione da escherichia coli, probabilmente dovuti al consumo di pizze surgelate Buitoni (di proprietà del gruppo Nestlé), ha comunicato venerdì la procura di Parigi.

L’indagine, si è appreso, era già stata avviata il 22 marzo e mercoledì scorso le autorità sanitarie hanno dichiarato di aver stabilito un collegamento tra il consumo dell’alimento e diversi casi di grave infezione, dopo che una decina di bambini si sono ammalati e due sono deceduti (in questi due ultimi casi, tuttavia, il legame diretto con il consumo di pizza Buitoni non è stato stabilito).

Diverse denunce, rilevano i media francesi, sono inoltre state depositate in tutto il paese. Il problema interessa solo la Francia e le pizze prodotte in uno stabilimento di Caudry, che non vengono vendute in Svizzera.

AFP/ludoC
Condividi